Il mio workflow con Lightroom: archiviazione delle foto

Questo articolo potrebbe essere obsoleto in quanto inerente Photoshop Lightroom 4 ed è stato aggiornato da Il mio Workflow con Photoshop Lightroom 6/CC: Importazione delle Foto nel Catalogo.

L’archiviazione delle foto rappresenta l’ultimo passo del workflow con Adobe Lightroom, finalizzata anche alla creazione di una seconda copia di Backup della Libreria fotografica.

Con il passaggio a Nikon D800, e una risoluzione di 36MP, si è reso necessario passare a un sistema di archiviazione esterno. Per l’archiviazione delle foto ho predisposto, e opportunamente suddiviso, due dischi “WD My Passport for Mac” USB 3.0 da 2TB.

Il primo disco è suddiviso in due partizioni: 1.5 TB “Photographs” che contiene la Libreria fotografica, e 500 GB “Lightroom Catalog Backup” per avere una seconda copia del Catalogo di Lightroom. Allo stesso modo anche il secondo disco è suddiviso in due partizioni: 1.5 TB “Photographs Backup” che contiene una seconda copia della Libreria fotografica, mentre la seconda partizione da 500 GB “Time Machine” è destinata a Time Machine (Mac) per il Backup automatico del contenuto del disco interno del MacBook Pro.

DISCO 1: 1.5 TB Photographs, 500 GB Lightroom Catalog BackupDISCO 2: 1.5 TB Photographs Backup, 500 GB Time Machine

Archiviazione-delle-foto-My-Adobe-Lightroom-Workflow

Trasferire le foto su disco esterno

Semplice. Per prima cosa con il comando aggiungi cartella… crea una nuova cartella all’interno del disco esterno. Nel mio caso ho creato una cartella “Originals” all’interno della partizione Photographs, è poi mia abitudine archiviare le foto al suo interno suddivise per anno. In seguito, una volta riconosciuto il disco esterno (comparirà nel pannello Cartelle) seleziona e trascina manualmente le cartelle contenenti le foto all’interno del disco esterno.

Il processo di trasferimento delle foto secondo il quantitativo di foto da trasferire può richiedere diverso tempo.

Lightroom-Cartelle-Aggiungi-Cartella-su-Disco-Esterno

Tuttavia, ho lasciato la cartella “Da Visionare” – in precedenza contenuta insieme alla Libreria fotografica – sul disco interno del Mac, qui salvo in prima battuta tutte le foto appena importate da scheda di memoria. Solo in seguito sposto le foto all’interno della partizione Photographs, nella cartella specifica sulla base dell’anno corrente. Con questo, durante tutto il periodo di lavorazione delle foto posso comunque contare su di una seconda copia di backup della cartella “Da Visionare” contenente le foto attraverso Time Machine (N.d.r.)

Lightroom-Trasferire-foto-su-Disco-Esterno

Creare (sempre) una seconda copia di backup delle foto

A questo punto con tutte le foto archiviate su disco esterno c’è però la necessità di disporre di una seconda copia delle foto. Viceversa, in caso di malfunzionamento del disco esterno, in assenza di una copia di sicurezza, non avrai più la possibilità di recuperare le tue foto: è buon abitudine disporre sempre di almeno due copie delle foto (e idealmente di una terza in separata sede.)

Lightroom, esegue il salvataggio del catalogo e delle modifiche a esso. Tuttavia, Lightroom non crea nessuna copia di backup delle foto quest’operazione dev’essere eseguita manualmente.

Io eseguo un Backup del catalogo ogni volta che esco da Adobe Lightroom.

Lightroom-Backup-Catalogo

Come sopra citato, viene effettuato il backup esclusivamente del file del catalogo e non delle singole foto presenti in esso come riferimenti. Per tanto esegui sempre e regolarmente una seconda copia di backup delle foto contenute su disco esterno.

Ricorda. Backup, Backup, Backup!

2 thoughts on “Il mio workflow con Lightroom: archiviazione delle foto

    1. Semplice, per alleggerire il carico di lavoro sul disco principale del Mac. Inoltre, scattando in formato RAW senza compressione (14-bit) con Nikon D800 si ottengono file di circa 90MB. Prova a immaginare quanto tempo ha impiegato a riempirsi il disco interno del Mac?

      Con questo, dipende anche dal quantitativo di foto che si devono archiviare. Inizialmente il disco interno del Mac può essere una soluzione, tuttavia, con il passare del tempo è necessario prendere in considerazione un sistema di archiviazione esterno.

      È importante ricordare che lo spazio libero su disco è fondamentale: l’utilizzo di uno spazio libero insufficiente (< 20%) può peggiorare le prestazioni di Adobe Lightroom.

Hey! Hey! Che cosa hai da dire?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...