Impostazioni Autofocus Nikon D7000

In fotografia, l’importanza di avere una messa a fuoco veloce e precisa è fondamentale. Una mancata comprensione del sistema Autofocus, delle sue opzioni, e un’incapacità nel controllare il tutto può determinare la perdita di momenti importanti e rendere difficoltoso il raggiungimento di risultati di qualità.

La Nikon D7000 è equipaggiata da un Modulo Autofocus Multi-CAM 4800DX con 39 punti di messa a fuoco di cui nove a croce al centro, che offre prestazioni migliorate sia in termini di riconoscimento che di inseguimento del soggetto rispetto al Modulo Autofocus Multi-CAM 1000 equipaggiato dalla Nikon D3000 caratterizzato invece da 11 punti di messa a fuoco di cui uno solo a croce al centro.

Un sistema Autofocus che richiede quindi un minimo di comprensione per meglio districarsi nei meandri delle varie opzioni di configurazione messe a disposizione dal Modulo Autofocus della Nikon D7000.

Modo AF: AF-S (o AF-Singolo), AF-C (o AF-Continuo), AF-A (o AF-Automatico)

AF-S (o AF-Singolo)

Per soggetti statici. La messa a fuoco si blocca quando il pulsante di scatto viene premuto a metà corsa. Con le impostazioni predefinite, è possibile scattare fotografie solo quando viene visualizzato l’indicatore di messa a fuoco (Priorità di messa a fuoco.) In alternativa è possibile impostare la fotocamera affinché le fotografie possano essere scattare alla pressione del pulsante di scatto (Priorità allo scatto.)

Indipendentemente dall’opzione selezionata, se l’indicatore di messa a fuoco è visualizzato mentre AF-S è selezionato per il modo AF, la messa a fuoco andrà in blocco premendo il pulsante di scatto a metà corsa. Il blocco della messa a fuoco continuerà fino allo scatto.

AF-C (o AF-Continuo)

Per soggetti in movimento. La fotocamera mette a fuoco continuamente quando il pulsante di scatto è premuto a metà corsa; se il soggetto si muove, la fotocamera attiva la messa a fuoco a inseguimento predittivo per prevedere la distanza finale del soggetto e, se necessario, regolare la messa a fuoco. Con le impostazioni predefinite, è possibile rilasciare l’otturatore indipendentemente dalla messa a fuoco del soggetto (Priorità allo scatto.) In alternativa è possibile impostare la fotocamera affinché scatti solo quando viene visualizzato l’indicatore di messa a fuoco (Priorità di messa a fuoco.)

Indipendentemente dall’opzione selezionata, la messa a fuoco non andrà in blocco quando AF-C è selezionato per il modo AF. La fotocamera continuerà a regolare la messa a fuoco fino allo scatto.

L’opzione Focus Tracking + Lock-On consente di controllare il modo in cui l’autofocus si adatta ai cambiamenti improvvisi di distanza del soggetto quando AF-C è selezionato, o AF-C è selezionato quando la fotocamera è nel modo AF-A.

Quando la distanza del soggetto cambia repentinamente, infatti, la fotocamera attende per il periodo di tempo specificato prima di regolare la distanza dal soggetto. Questo impedisce che la fotocamera cambi la messa a fuoco quando il soggetto viene oscurato brevemente da oggetti in transito nell’inquadratura.

  • 5 = Lungo
  • 4
  • 3 = Normale (Consigliato)
  • 2
  • 1 = Corto

Impostando “No” invece la fotocamera cambia immediatamente la messa a fuoco quando cambia la distanza dal soggetto. Usate questa modalità quando intendete fotografare una serie di soggetti a distanze variabili in rapida successione.

AF-A (o AF-Automatico)

La fotocamera seleziona automaticamente AF-S (o AF-Singolo) quando il soggetto è fermo e AF-C (o AF-Continuo) quando il soggetto è in movimento.

Ovviamente, come ogni automatismo non è infallibile, se bene abbia riscontrato la Nikon D7000 essere molto più reattiva a dispetto della Nikon D3000, tuttavia, è sempre preferibile selezionare manualmente AF-S o AF-C a seconda del soggetto da fotografare sia esso statico o in movimento (N.d.r.)

Nel modo AF-C o quando l’autofocus continuo è selezionato nel modo AF-A, la fotocamera avvia la messa a fuoco a inseguimento predittivo se il soggetto si muove dalla fotocamera mentre viene premuto il pulsante di scatto a metà corsa. Ciò permette alla fotocamera di mantenere la messa a fuoco mentre cerca di prevedere dove si situerà il soggetto quando l’otturatore verrà rilasciato.

Modo area AF: Punto AF Singolo, AF ad area dinamica, Tracking 3D, Area AF Auto

Punto AF Singolo

Per soggetti statici. La fotocamera mette a fuoco il soggetto nel punto AF selezionato.

AF ad area dinamica

Per soggetti in movimento. Se il soggetto si sposta brevemente dal punto AF selezionato la fotocamera metterà a fuoco basandosi sulle informazioni relative ai punti AF circostanti. Il numero di punti AF varia a seconda del modo selezionato.

Se il soggetto si muove in modo prevedibile selezionare AF ad area dinamica 9 punti (ad esempio, corridori o auto da corsa su pista), mentre se si sposta in modo imprevedibile selezionare AF ad area dinamica 21 punti (ad esempio, giocatori di calcio). Viceversa, se il soggetto si muove rapidamente e risulta difficile da inquadrare nel mirino scegliere l’AF ad area dinamica 39 punti (ad esempio, uccelli.)

Tracking 3D

Soggetti che si muovono in modo irregolare da un lato all’altro (ad esempio, giocatori di tennis) la fotocamera insegue i soggetti che lasciano il punto AF selezionato e, se necessario, seleziona i nuovi punti AF. Quando il pulsante di scatto viene premuto a metà corsa, i colori dell’area circostante il punto AF vengono memorizzati nella fotocamera. Di conseguenza, il Tracking 3D non potrà produrre i risultati desiderati con soggetti i cui colori  sono gli stessi dello sfondo o che occupano un’area molto piccola dell’inquadratura (N.d.r.)

Area AF Auto (Sconsigliata)

La fotocamera rileva automaticamente il soggetto e seleziona il punto AF. Come ogni automatismo Area AF Auto non funziona sempre perfettamente, infatti, nella maggioranza delle situazioni la fotocamera non mette a fuoco nel punto AF desiderato. Dopo tutto solo noi possiamo sapere cosa vogliamo realmente fotografare!

Concludendo. Personalmente uso il Modo AF-S e Punto AF Singolo per la maggior parte degli scatti, ovviamente se si tratta di soggetti statici (Paesaggi e Architettura), mentre prediligo il Modo AF-C in congiunzione all’AF ad Area Dinamica 9 Punti nel caso di soggetti in movimento (Ciclismo, Motociclismo, Automobilismo e Naturalistica) o Punto AF Singolo (Ritratti). Viceversa, per scatti di macro fotografia messa a fuoco manuale in Live View (N.d.r.)

14 thoughts on “Impostazioni Autofocus Nikon D7000

  1. ciao, grazie x la spiegazione. quello che non mi è chiaro è che se io opto x la selezione a 9 punti o +, a fuoco viene messo tutto ciò che è vicino ai 9 punti (ad esempio) o solo e sempre 1? grazie.cinzia

    1. Il punto AF selezionato è sempre uno soltanto, tuttavia, se il soggetto si sposta brevemente dal punto AF la fotocamera potrà contare sulle informazioni provenienti da un determinato numero di punti AF circostanti. Nel caso dell’AF ad area dinamica 9 punti per tanto si avranno otto punti AF “attivi” attorno al punto AF selezionato.

  2. Ciao, per la messa a fuoco singola, si riesce a gestire i 39 punti della macchina? Non va via un sacco di tempo a passare con i pulsantini dal centro ad un’area laterale per selezionare il punto che ad esempio corrisponda all’occhio del soggetto facendoci perdere lo scatto?

    1. Si agisce in anticipo spostando il punto AF, indicativamente l’occhio cade sempre all’incirca in corrispondenza di determinati punti AF. Una volta acquisita esperienza viene automatico spostare il punto AF. Non amo usare il punto AF centrale per due semplici motivi, primo lo spostamento del piano di messa a fuoco ricomponendo lo scatto e secondo il fatto che la misurazione Matrix tiene in considerazione il punto AF selezionato.

      Se metto a fuoco con il punto AF centrale e poi ricompongo lo scatto in realtà eseguo uno spostamento enorme di inquadratura, e se nel frattempo il soggetto si sposta corro inoltre rischio di compromettere la messa a fuoco. Viceversa, spostando il punto AF sull’occhio o nelle vicinanze dell’occhio, anche se ci fosse uno leggero spostamento del soggetto riesco comunque velocemente a mettere nuovamente a fuoco spostando solo leggermente l’inquadratura.

      La misurazione Matrix inoltre tiene in considerazione il punto AF selezionato, il quale dovrebbe essere posto in corrispondenza del soggetto principale. Nel caso in cui invece si ricomponga lo scatto con il punto AF centrale, questi a seguito dello spostamento dell’inquadratura si verrà a trovare in realtà in una zona completamente diversa che non corrisponde affatto al soggetto principale. Questo comporta che se il punto AF cade in una zona scura o chiara la misurazione Matrix, ritenendo tale zona il nostro soggetto principale, fornirà indicazioni sbagliate sull’esposizione della scena inquadrata restituendo scatti quanto più sovra o sotto esposti a seconda dei casi. Con la Matrix è per tanto consigliabile comporre lo scatto e spostare il punto AF (N.d.r.)

  3. Ciao. Ho un dubbio che potresti aiutarmi a togliere. Se metto a fuoco premendo a metà il pulsante di scatto, lo tengo premuto a metà e ricompongo l’inquadratura e poi scatto con la macchina impostata per scattare a raffica mi esegue il primo scatto con la messa a fuoco da me stabilita, mentre per i successivi scatti (anche se non alzo il dito dal pulsante) mi corregge la messa a fuoco considerando il punto af impostato in precedenza. C’è un modo per far mantenere alla macchina la messa a fuoco da me decisa per tutti gli scatti? (A parte il pulsante blocco af)
    Grazie.

    1. Salve Alessandro, piacere di conoscerti!😀

      In AF-S una volta bloccata la messa a fuoco, premendo a metà corsa il pulsante di scatto e ricomponendo l’inquadratura, il Punto AF rimane bloccato. Mi viene il dubbio che tu abbia invece eseguito gli scatti nel modo di messa a fuoco AF-C. Quale modo di messa a fuoco era attivo al momento dello scatto: AF-S o AF-C?

      1. Grazie per la veloce risposta. La macchina era in Af-S. Misurazione Spot e modalità manuale. Non è che c’è qualche parametro da settare nelle impostazioni macchina?
        Ciao!

          1. Mio figlio. Ma ho fatto varie prove anche con soggetti fermi. Per ora ho risolto impostando il tasto Ae-l/Af-l per il blocco della messa a fuoco. Ma devo tenere premuto il pulsante. La stessa funzione dovrebbe essere svolta dal pulsante di scatto premuto su tutti gli scatti. La messa a fuoco corretta me la da solo sul primo scatto…

          2. Sicuro di non aver modificato qualcosa nelle voci di menù modificando il pulsante AE-L/AF-L?

            Per essere sicuro ripristina i valori predefiniti delle impostazioni di Nikon D7000: tieni premuti contemporaneamente per più di due secondi i due pulsanti contrassegnati da un punto verde. Durante il ripristino delle impostazioni, il pannello di controllo si spegne per qualche secondo.

Hey! Hey! Che cosa hai da dire?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...