RAW o JPEG: Quale Formato Scegliere?

Il formato RAW può essere considerato l’equivalente digitale del negativo della pellicola, e contiene i dati “grezzi” – da qui il nome RAW – catturati dal sensore della fotocamera, prima che questi vengano elaborati, al momento dello scatto.

A differenza del formato JPEG, infatti, il RAW non viene elaborato direttamente dal software della fotocamera, consentendoci per tanto nella successiva fase di post-produzione un controllo maggiore sulla resa finale dell’immagine. Inoltre i file RAW hanno nomi diversi a seconda dell’azienda produttrice, e ognuna sviluppa un formato RAW proprietario, nel caso specifico di Nikon si chiamano NEF (RAW.)

Viceversa, il formato JPEG altro non è che un’elaborazione dello scatto sul momento, sulla base delle impostazioni selezionate dal menù della fotocamera, e rappresenta di fatto un’immagine ultimata.

Quando si scatta nel formato JPEG, infatti, le impostazioni selezionate dal menù della fotocamera influenzano permanentemente la resa finale della nostra immagine JPEG, viceversa, non pregiudicano assolutamente la resa finale di un file RAW in quanto questo potrà essere sempre modificato anche a posteriori.

  • Bilanciamento del bianco
  • Spazio colore
  • Qualità dell’immagine
  • Compressione JPEG
  • Dimensione dell’immagine
  • Controllo Immagine (Nitidezza, Contrasto, Luminosità, Saturazione, Tinta)

A dispetto di un file JPEG, tuttavia, un file RAW per essere fruito necessita di essere aperto e modificato con un software apposito, mediante un processo che potremmo paragonare allo sviluppo di un rullino. Viceversa, un file JPEG può essere aperto direttamente con un semplice visualizzatore di immagini.

Per le sue caratteristiche il formato JPEG è quindi subito pronto all’uso e può essere fruito nell’immediato, inoltre in base all’algoritmo di compressione applicato (JPEG Fine, JPEG Normale, JPEG Base) consente di ottenere un file più leggero; a scapito però di una perdita irreversibile di informazioni (N.d.r.)

Se bene sia sempre consigliato esporre correttamente in fase di scatto, in quanto fornisce una buona base di partenza per le successive elaborazioni del file RAW, conservando i dati originali catturati dal sensore, questi consente a posteriori di recuperare un numero maggiore di informazioni rispetto al formato JPEG.

  • Correggere l’esposizione
  • Modificare il Bilanciamento del bianco
  • Recuperare le alte-luci
  • Schiarire le ombre
  • Agire in maniera più precisa sul contrasto
  • Modificare il Controllo Immagine (Nitidezza, Contrasto, Luminosità, Saturazione, Tinta)

A dispetto del formato JPEG il formato RAW è però per sua natura più pesante, e richiede maggiore spazio sulla scheda di memoria per memorizzare lo scatto.

L’aspetto più importante che differenzia questi due formati di memorizzazione è sicuramente la capacità di conservare inalterate nel tempo le informazioni. Ogni qualvolta, infatti, modifichiamo un file JPEG, e salviamo le relative modifiche, questi viene ulteriormente compresso e così ad ogni successiva modifica. Un file RAW invece, indipendentemente dalle modifiche apportate, non perde nessuna informazione in fase di salvataggio, con la possibilità di tornare alla versione originale in qualunque momento.

Il formato JPEG si presta quindi bene in quelle occasioni dove per praticità è necessario disporre subito di un’immagine ultimata, oppure, in tutte quelle situazioni dove scattare in RAW è persino eccessivo pensiamo ad esempio a scatti in casa in famiglia. Prediligere invece il formato RAW in tutte quelle occasioni dove prevediamo di sviluppare ulteriormente lo scatto, la possibilità di modificare a posteriori il RAW consente di avere un maggiore controllo, a differenza di un semplice file JPEG, sulla resa finale dell’immagine. Una soluzione di “comodo” potrebbe essere quella di scattare nel formato RAW+JPEG(Fine) in questo modo si disporrebbe nell’immediato di un file JPEG, e in caso di necessità avremmo sempre il file RAW per intervenire a correzione, eventualmente cancellando in fase successiva il RAW se verifichiamo il JPEG essere buono, ad ogni modo bisogna tenere presente il maggiore spazio occupato sulla scheda di memoria (N.d.r.)

Non esiste una scelta definitiva, e molto dipende anche dalla situazione

Certamente, sono contrario al formato RAW associato ad un modo di fotografare senza curare l’esposizione. Un modo di operare di questo tipo comporta ogni volta un carico di lavoro supplementare, al fine di correggere ad errori che avremmo potuto evitare direttamente in fase di scatto, e secondariamente non insegna assolutamente a fotografare. Inoltre un approccio alla fotografia di questo tipo (scatto – guardo l’istogramma – correggo l’esposizione – scatto di nuovo – guardo l’istogramma) rischia di farci perdere anche attimi importanti, o non più ripetibili, a seconda del soggetto o della scena ripresa.

Il formato RAW è indubbiamente migliore rispetto al formato JPEG, il Mercato offre ogni giorno nuovi strumenti sempre più avanzati: che consentono di recuperare a scatti altresì non più recuperabili fino a pochi anni fa. Tuttavia, se bene sia sempre consigliato esporre correttamente anche nel formato RAW, farne sempre un uso ragionato e consapevole.

Personalmente consiglio di imparare a fotografare scattando in JPEG, senza quindi contare inizialmente sulla possibilità offerta dal formato RAW di correggere a posteriori un errore di esposizione. In questo modo si impara anzitutto a valutare la luce presente nella scena, e soprattutto si impara a prevedere il comportamento dell’esposimetro a seconda del tono. Una volta appreso il modo di ragionare dell’esposimetro, intervenire a correzione dell’esposizione risulterà automatico e avremo sempre scatti quanto più possibile bene esposti.

2 thoughts on “RAW o JPEG: Quale Formato Scegliere?

Hey! Hey! Che cosa hai da dire?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...